Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Registro Amministratori di sostegno

Sommario
  1. Descrizione del servizio
  2. L'Amministratore di sostegno

L'Amministratore di sostegno

L’Amministratore di Sostegno è una figura giuridica introdotta dalla Legge n. 6/2004 per affiancare la persona adulta, non autosufficiente per effetto di una infermità ovvero di una menomazione fisica o psichica anche parziale o temporanea, negli atti di ordinaria amministrazione (attività patrimoniale, sociale, sanitaria ecc.) in collaborazione con i servizi socio/sanitari.

L’amministratore di sostegno può essere designato dallo stesso interessato, in previsione della propria eventuale futura incapacità, mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata. In mancanza, ovvero in presenza di gravi motivi, il giudice tutelare può designare, con decreto motivato, un amministratore di sostegno diverso con preferenza per il coniuge che non sia separato legalmente, la persona stabilmente convivente, il padre, la madre, il figlio o il fratello o la sorella, il parente entro il quarto grado ovvero il soggetto designato dal genitore superstite con testamento, atto pubblico o scrittura privata autenticata.

Il giudice tutelare, quando ne ravvisa l'opportunità, e nel caso di designazione dell'interessato quando ricorrano gravi motivi, può tuttavia chiamare all'incarico di amministratore di sostegno anche altra persona idonea.

Torna all'inizio del cotenuto