Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Come iscriversi alla scuola dell'infanzia

Residenza

La scuola dell’Infanzia accoglie i bambini residenti nel territorio di Roma Capitale appartenenti a nuclei familiari con almeno un genitore, tutore/tutrice o affidatario/a residente nel Municipio in cui si trova la scuola prescelta, o in uno dei Municipi ove risiedono i nonni, ovvero ove ricade il posto di lavoro di uno dei due genitori. Il nucleo familiare può essere composto da entrambi i genitori, un solo genitore, un/a tutore/tutrice o affidatario/a.

Possono presentare domanda di iscrizione le/i bambine/i il cui nucleo familiare risieda nel territorio di Roma Capitale

È consentita una sola domanda di iscrizione con l’indicazione di una sola scuola, ricadente nel Municipio:

  • di residenza del nucleo familiare del/la bambino/a
  • del luogo di lavoro di uno dei genitori (incluso il genitore con cui il/la bambino/a non risiede)
  • di residenza del genitore con cui il minore non risiede
  • di residenza dei nonni
  • del luogo in cui si intende trasferire la residenza del nucleo familiare
  • limitrofo a quello di residenza del nucleo familiare o di uno dei genitori o del/la tutore/tutrice

Sono accettate con riserva le domande di iscrizione:

  •  delle/dei bambine/i i cui nuclei familiari sono in attesa di residenza (provenienti da altri Comuni);
  •  delle/dei bambine/i i cui nuclei familiari sono in attesa di trasferimento di residenza sia nel proprio Municipio sia da un altro Municipio.

In entrambi i casi la famiglia dovrà autocertificare, ai sensi del DPR 445/2000, il trasferimento di residenza in corso. Le/i bambine/i verranno inserite/i con riserva nelle graduatorie. Entro il 31 agosto dell’anno di pubblicazione del bando, il competente ufficio municipale verificherà, a pena di decadenza, che la nuova residenza sia effettiva.

Possono essere iscritte/i tutte/i le/i bambine/i presenti temporaneamente nel territorio di Roma Capitale, anche se prive/i della residenza in relazione alle vigenti norme internazionali, nazionali e regolamentari.

L’assegnazione alle classi di bambini stranieri è effettuata, ove possibile, raggruppando bambini dello stesso gruppo linguistico che, comunque, non devono superare, di norma, il numero di 5 per ogni classe.

 

Ti potrebbe interessare anche

Precedente
Età

Torna all'inizio del cotenuto