Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Disciplina provvisoria/definitiva di traffico

Descrizione del servizio

Chi abbia necessità di eseguire lavori stradali, apertura cavi, occupazioni di suolo pubblico, manifestazioni, altri eventi, può chiedere una disciplina provvisoria o definitiva di traffico. Art. 5, c. 3 e artt. 7 e 37 del D.lgs. n. 285/92 e.s.m.i.;  D.P.R. n. 495/1992; art. 107 D.lgs. n. 267/2000; Deliberazione Consiglio Comunale n. 10/1999 - art. 66.

Responsabile del procedimento

U.O. di Gruppo di Polizia Locale di Roma Capitale competente per territorio per tutte le discipline provvisorie di traffico e per le discipline definitive sulle strade locali 

Reperimento informazioni relative al procedimento in corso

L'interessato potrà ricevere le informazioni relative al procedimento in corso presso la U.O. e dal Responsabile del Procedimento sopra indicato.

Come strutturare la domanda, quali documenti occorrono

Per la disciplina provvisoria:

istanza corredata dall’autorizzazione dei competenti uffici dell'Amministrazione ad occupare il suolo pubblico, ad eseguire lavori di scavo, a svolgere manifestazioni o altri eventi.

Per la disciplina definitiva:

istanza in cui si illustra la disciplina di traffico che si chiede di adottare (es. carico, scarico cose).

Costi

Non sono previsti costi.

Tempistica

La Determinazione Dirigenziale di traffico (oppure la comunicazione delle motivazioni per le quali non si ritiene di adottare la disciplina definitiva) va emessa entro :

  • 30 giorni dalla presentazione dell' istanza per la disciplina provvisoria;
  • 90 giorni dalla presentazione dell’istanza per la disciplina definitiva.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

In caso di emissione della Determinazione Dirigenziale  di traffico:

  • ricorso gerarchico al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti entro 60 gg dall’esecuzione del provvedimento (collocazione della segnaletica);
  • ricorso giurisdizionale al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro 30 gg dalla esecuzione del provvedimento;
  • ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 gg ai sensi di legge.

In caso di inerzia è prevista l’attivazione del potere sostitutivo ai sensi dell’art. 2, comma 9 bis della legge n.241/1990 (gli indirizzi sono disponibili nell’apposita sezione del portale di Roma Capitale).

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto