Assistenza domiciliare S.A.I.S.H.

Destinatari

La persona disabile, così come individuata dalla legge 104/92, che “presenta una minorazione fisica, psichica, sensoriale, stabilizzata o progressiva che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione”. Le persone che possono chiedere l’attivazione del servizio non devono aver superato i 60 anni di età per le donne ed i 65 per gli uomini. Sono esclusi dal servizio tutti coloro che presentino esclusivamente patologie psichiatriche, o la cui disabilità derivi da patologie strettamente connesse ai processi di invecchiamento o da gravi fragilità sanitarie quali, unicamente a titolo esemplificativo, malattie cardio-vascolari, malattie oncologiche, ecc.

Le persone anziane possono usufruire di un servizio di assistenza domiciliare dedicato (SAISA).


Destinatari del servizio in forma di ASSISTENZA INDIRETTA
L’intervento di assistenza in forma indiretta è rivolta a persone che non abbiano superato i 60 anni per le donne e i 65 per gli uomini, in condizione di disabilità grave riconosciuta ai sensi della legge n. 104/92 art. 3 co. 3, in permanente e grave limitazione dell’autonomia personale nello svolgimento di una o più funzioni essenziali della vita, non superabili mediante ausili tecnici. Dove rivolgersi Presso il Servizio di Segretariato Sociale/P.U.A. Quando fare la richiesta In qualsiasi momento dell’anno. 

Allegati
Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto Gestione Preferenze Cookie