Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Affrancazione dei prezzi massimi di cessione

Procedura semplificata in autocertificazione

In applicazione della Delibera di Giunta capitolina n.103 del 5.06.2020, da oggi è disponibile su questa pagina la procedura semplificata, in alternativa alla via ordinaria sempre vigente, che prevede per il cittadino la possibilità di presentare istanza in autocertificazione con il supporto di un tecnico abilitato, per la predisposizione della necessaria relazione tecnica asseverata.

Negli allegati a questa pagina è quindi possibile consultare e scaricare le “Linee Guida”, la modulistica per la dichiarazione contenente autocertificazioni ed autodichiarazioni finalizzate alla definizione del procedimento per la rimozione del vincolo del prezzo massimo, nonché il modello per la redazione della Relazione Tecnico Asseverata, a sua volta contenente autocertificazioni ed autodichiarazioni per la definizione del calcolo del canone/corrispettivo per la rimozione del vincolo del prezzo massimo di cessione, ai fini della sottoscrizione della convenzione integrativa di affrancazione.

La procedura prevede la possibilità di accedere a questo percorso anche a coloro che avessero già presentato istanza di affrancazione con la modalità ordinaria. Pertanto, anche con riferimento alle istanze già presentate, sia gli attuali proprietari sia coloro che vi abbiano interesse, anche se non più titolari dei diritti reali sul bene immobile oggetto di affrancazione, così come a ciò legittimati da ultimo espressamente dalla previsione della Legge n. 136/2018 (art. 25 undecies), sarà possibile optare od effettuare sotto la propria responsabilità, il calcolo per la determinazione dell’importo dovuto a titolo di corrispettivo/canone finalizzato all’eliminazione del vincolo del prezzo massimo di cessione e/o di locazione riguardo gli alloggi e loro pertinenze, realizzati secondo la disciplina legislativa e convenzionale di cui all’art. 35 della Legge n. 865/1971 ed ex Lege n. 167/1962. A tale scopo il cittadino dovrà affidare l'incarico in tal senso ad un Professionista abilitato che, sotto la propria personale responsabilità, redigerà apposita Relazione Tecnica Asseverata ai sensi del D.P.R. 445/2000.

Torna all'inizio del cotenuto