Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Gestione Centri Sportivi Municipali

Affidamento della concessione impianti sportivi ad organismi sportivi, mediante avviso pubblico.

 

Domanda sottoscritta dal Legale Rappresentante, contenuta in busta chiusa e sigillata sulla quale, oltre alla denominazione dell'Organismo, deve essere indicato espressamente l'impianto del quale si chiede la concessione.


Allegati alla domanda, con le modalità previste nell'Avviso Pubblico, recante, tra l'altro, l'indicazione dei documenti e requisiti di carattere generale e tecnico-professionale che devono essere presentati o dimostrati.


Tra i quali si indicano:

 

  • Copia autentica dell'atto costitutivo e dello statuto, redatto in conformità alla legislazione vigente, in cui sia fatto espresso richiamo alla promozione e divulgazione della pratica sportiva;
  • Fotocopia della scheda di attribuzione della partita IVA e/o del Codice Fiscale;
  • Copia dell'atto di nomina e dichiarazione contenente i dati anagrafici del Rappresentante Legale (nel caso di società, tali dati devono risultare dal certificato di iscrizione nel Registro imprese presso Camera di Commercio), con la dichiarazione, sotto la propria responsabilità, resa ai sensi della normativa vigente in materia di autocertificazione, di avere la piena capacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione, anche ai sensi dell'art. 32 quater del Codice Penale, come sostituito dalla legge n.461 del 15.11.93;
  • Dichiarazione di presa visione ed accettazione del disciplinare di concessione;
  • Dichiarazione sostitutiva, riguardante i requisiti di ordine generale (non trovarsi nelle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla gara, né di controllo o altre limitazioni, art.38 D.Lgs n.163/2006 e ss.mm.ii.);


Per le Associazioni e Società sportive può essere allegata l'affiliazione a Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate e/o Enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI.


Ulteriori allegati alla domanda:


- indicazione del tipo di concessione richiesta (a canone di mercato; a canone concordato pari al 70% di quello di mercato; a canone ridotto al 10 % di quello di mercato);

- documentazione tecnica:
la documentazione attestante le esperienze nella gestione di impianti sportivi (con particolare riferimento alla tipologia dell'impianto messo a bando) e nella organizzazione delle discipline sportive da praticarsi nell'impianto di cui si chiede la concessione, nonché nella realizzazione di iniziative e manifestazioni sportive di rilevanza sociale e promozionale;
- il programma di "gestione delle attività sportive" (attività praticate e loro valenza: scolare, sociale, promozionale, agonistica; bacino potenziale d'utenza; personale docente, promozione di attività sportive poco diffuse);
- il programma di "gestione operativa" dell'impianto (programma di utilizzazione: orari, frequenze, stagionalità, organizzazione del personale; programma di funzionamento: impianti tecnici, manutenzione, approvvigionamento e mantenimento, custodia) con l'analisi dei costi relativi, suddivisi per componenti di costo;
- la pianta organica e le figure professionali del personale tecnico abilitato, tecnico sportivo ed amministrativo che si intendono impiegare nella conduzione dell'impianto nonché la descrizione
della tipologia del rapporto lavorativo;
- la documentazione relativa ad iniziative sportive realizzate nel quartiere e nel Municipio ove ha sede l'impianto sportivo;
- il programma di promozione e comunicazione per una valorizzazione ottimale dell'impianto e la disponibilità a concedere all'Ente spazi ad uso sponsorizzazione;

- ogni altra documentazione in grado di comprovare il possesso di una capacità tecnica e di gestione in grado di assicurare la pratica di tutte le discipline sportive indicate nel progetto di gestione dell'impianto di cui si chiede la concessione;
- eventuale certificazione di "qualità" rilasciata dall'Amministrazione capitolina o da un Ente certificatone riconosciuto dalle competenti autorità, attestante la qualità dei servizi svolti e/o dell'organizzazione apprestata;
- dichiarazione, del rappresentante legale dell'Organismo concorrente, che il sodalizio rappresentato si trova nel pieno esercizio dei suoi diritti e che tale condizione sussisterà anche al momento dell'eventuale assegnazione.

Acquisto presso le rivendite autorizzate:

di una marca da bollo di € 16,00 (istanza);

di una marca da bollo di € 16,00 per le società e le associazioni sportive dilettantistiche (per atti, documenti, contratti o copie, estratti, certificazioni e attestazioni da loro poste in essere/richieste).


Il pagamento del canone di concessione può avvenire (emissione di reversale) mediante:

  • assegno circolare o in contanti presso la struttura;
  • bonifico bancario (intestato a Tesoreria Roma Capitale - Banca Unicredit Spa - Municipio Roma ... codice IBAN: IT69P0200805117000400017084);
  • Servizi di pagamento on line  (Utenti identificati e non) e di riscossione reversali, rinvenibili nel Portale di Roma Capitale.

 

Normativa di riferimento

D.Lgs.163/2006 e ss.mm.ii.; deliberazione A.C. n.41/2018; delibrazione A.C. n.145/2018.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto