Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Informazioni utili sulle contravvenzioni ("Contravvenzioni” è di uso comune - Nel linguaggio giuridico è “Sanzione Amministrativa Pecuniaria")

Violazioni accertate da personale AMA

 

Il personale AMA è stato nominato “Accertatore Ambientale”, con ordinanza del Sindaco, per l’accertamento delle violazioni statiche.

 

Per il momento gli accertamenti riguardano solo l’infrazione di “sosta davanti ai cassonetti” (art. 14 comma 5 del Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani – Deliberazione del Consiglio Comunale n.105 del 2005).

 

Tali accertamenti verranno lasciati dall’operatore AMA sul parabrezza del veicolo sanzionato.

 

ACCERTAMENTO

 

L’accertamento è riconoscibile dalle seguenti caratteristiche:

  • dal Logo nel quale è evidenziata la scritta AMA;
  • dalla numerazione che inizia con 51 più altre 9 cifre.

 

L’accertamento permette l’immediata conoscenza della violazione da parte del cittadino e il pagamento entro 5 giorni dalla data della rilevazione.

 

Il pagamento dell’accertamento può essere effettuato attraverso i seguenti canali:

  • c/c postale n. 2022,
  • LIS/Lottomatica,
  • tramite bonifico bancario sul seguente conto corrente postale:
  • c/c 2022 (infrazioni al Codice della Strada) intestato a Roma Capitale Dipartimento Risorse Economiche  Contravvenzioni - IBAN IT-67-X-07601-03200-000000002022

 

Per gli accertamenti non pagati verrà stampato il verbale ed inviato in notificazione al responsabile in solido del veicolo risultante dai pubblici registri automobilistici.

 

 

VERBALE

 

Il verbale è riconoscibile dalle seguenti caratteristiche:

  • dal Logo nel quale è evidenziata la scritta AMA
  • dalla numerazione che inizia con 52 più altre 9 cifre

 

Nel verbale sono riportate le modalità di estinzione della violazione e le informazioni per presentare ricorso nel caso si voglia contestare il verbale.

 

Il pagamento in misura ridotta più le spese di notifica, deve essere effettuato entro 60 giorni dalla notifica del verbale.

 

Il pagamento del verbale può essere effettuato:

  • presso gli uffici postali con il bollettino di conto corrente allegato al verbale;
  • presso le ricevitorie del lotto autorizzate LIS consegnando la scheda allegata;
  • con la carta di credito o il Banco Posta (previa registrazione sul sito www.posteitaliane.it)
  • presso le ricevitorie SISAL abilitate ai servizi finanziari consegnando il modulo allegato contenete il logo SISAL.

 

Qualora non sia stato effettuato il pagamento, l’intestatario del verbale può proporre ricorso entro 30 giorni dalla notifica dello stesso.

 

Il ricorso dovrà essere proposto al Sindaco di Roma Capitale c/o il Dipartimento Risorse Economiche – Direzione gestione dei procedimenti connessi alle entrate extra-tributarie, via Ostiense 131/L – 00154 Roma, a mezzo raccomandata A/R oppure direttamente agli sportelli allegando copia del verbale.

 

 

Si ricorda che il ricorso non interrompe né proroga i termini del pagamento.

 

 

Se alla data di accertamento di violazione il veicolo non fosse di proprietà della persona alla quale è stato notificato il verbale o in caso di notifica eseguita a soggetto comunque estraneo alla violazione, l’interessato è invitato a comunicarlo immediatamente all’ufficio AMA riportato sul verbale allegando idonea documentazione.

 

 

Qualora nei termini previsti non sia stato proposto ricorso e non sia avvenuto il pagamento il verbale verrà inviato alle Autorità Amministrative competenti per gli ulteriori atti ingiuntivi previsti dall’art 18 della Legge 24.11.1981 n. 689.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto