Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

I Piani di stralcio

Sommario
  1. Recuperi ambientali e piani stralcio delle attività estrattive e Piano stralcio delle attività estrattive del bacino del rio Galeria-Magliana
  2. Rilascio delle Autorizzazioni

Recuperi ambientali e piani stralcio delle attività estrattive e Piano stralcio delle attività estrattive del bacino del rio Galeria-Magliana

N.B. La denominazione  dei Municipi è precedente al nuovo assetto territoriale amministrativo di Roma Capitale

 

Municipi RM15 - RM 16 - RM 18 
Il Comune di Roma ha redatto il primo Piano stralcio delle attività estrattive del Lazio, avvalendosi della collaborazione scientifica dell'Università Roma Tre, in accordo con le associazioni imprenditoriali. Il Piano prevede, oltre al rilascio delle autorizzazioni per le cave, il recupero delle aree degradate finanziato da risorse economiche derivanti dall'attività di escavazione. Il Piano è stato approvato dalla Regione Lazio con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 529 del 6 ottobre 1999.  

Municipi RM 11 RM 12 
Con Deliberazione n. 81 del 16 aprile 2003 il Consiglio Comunale ha approvato il secondo Piano stralcio delle attività estrattive del Comune di Roma che è stato trasmesso alla Regione Lazio per l'approvazione. Anche per questo piano è stato previsto di utilizzare una parte di risorse economiche derivanti dallo sfruttamento delle cave per risanare e riqualificare le aree degradate. 

Altre aree del Comune 
Oltre questi due bacini estrattivi nel territorio comunale sono presenti vecchi siti abbandonati di cava che necessitano di recupero. Nella zona nord di Roma si trovano alcune vecchie cave di tufo e di argilla, nella zona est diverse cave abbandonate di tufo e pozzolana (principalmente tra le vie Tiburtina, Casilina e Prenestina).

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto