Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Roseto Comunale - Municipio I

Ingresso: via di Valle Murcia

 

Municipio I - superficie 10.000 mq

 

E’ situato in uno dei punti più suggestivi della città, ai piedi dell’Aventino e di fronte al Circo Massimo.
Originariamente si trovava sul colle Oppio, ma andò distrutto durante la seconda guerra mondiale. L’area attuale era invece occupata, dal 1645, dal cimitero ebraico, che fu spostato nel 1934 in un settore del cimitero del Verano. L’antica destinazione non fu però dimenticata: i vialetti che dividono le aiuole nel settore delle collezioni formano in pianta il disegno di una Menorah, il candelabro a sette braccia simbolo dell’Ebraismo, e ai due ingressi è posta una stele con le Tavole della Legge di Mosè che ne ricorda la passata destinazione.
Il Roseto Comunale, che ospita circa 1.200 diverse varietà di rose, è diviso in due settori: nel primo si trova la collezione permanente, comprendente rose botaniche, antiche e moderne, attraverso le quali è possibile ripercorrere la storia e l’evoluzione della rosa dall’antichità sino ai giorni nostri; l’altro settore è invece riservato al Concorso Internazionale “Premio Roma per Nuove Varietà di Rose”, che si svolge ogni anno nel
mese di maggio.

Le varietà partecipanti, provenienti da paesi di tutto il mondo, arrivano al roseto circa due anni prima della manifestazione. Durante questo periodo vengono curate dai tecnici del Servizio Giardini, fino al giorno del concorso, dopodiché le rose premiate vanno ad arricchire il patrimonio del roseto che conserva esemplari delle rose vincenti dal 1933, anno di esordio della manifestazione romana, fino ai giorni nostri.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto