Segnala
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Villa Ada Savoia - Municipio II

Ingresso: via Salaria, via di Ponte Salario, via della Moschea, via Panama


Municipio II - superficie 1.750.000 mq


Situata sulla via Salaria, poco fuori le mura aureliane, l’area della villa corrisponde a un territorio abitato sin dall’epoca romana: sulla collina oggi in parte occupata dal Forte Antenne, che affaccia sulla confluenza del Tevere con l’Aniene, era infatti ubicata l’antica città di Antemnae.
Residenza sabauda dal 1872, è diventata nel 1946, con la proclamazione della Repubblica, quasi integralmente patrimonio pubblico. Il grande parco, adorno di numerosi edifici neoclassici ed eclettici quali il Tempio di Flora, la Villa Polissena, le Scuderie Reali, lo Chalet svizzero, la Torre Gotica è caratterizzato da boschi di lecci, querce da sughero, pinete e prati, secondo la tradizionale configurazione irregolare del giardino all’inglese.

La vastità territoriale della villa, contraddistinta da una vegetazione rigogliosa, la graduale riqualificazione del suo patrimonio ambientale attuata negli ultimi decenni, attraverso un attento recupero dell’assetto vegetativo originario e la tutela della fauna, ne fanno un luogo ideale per passeggiate e jogging nella natura.

Negli ultimi anni sono stati inseriti appositi percorsi attrezzati per lo sport e un nuovo accesso da via Panama, da dove è possibile entrare nella parte rimasta più integra dal punto di vista naturalistico, passeggiando in una zona boschiva caratterizzata da estese macchie di pini, lecci, allori e castagni e popolata da scoiattoli, ricci, conigli selvatici, e ampie comunità di uccelli, che hanno trovato in questo parco il giusto habitat.

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto