Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Servizio Civile in Biblioteca

ISTITUZIONE SISTEMA BIBLIOTECHE CENTRI CULTURALI

Tutti i progetti di servizio civile di Roma Capitale sono coordinati dal Dipartimento Sport e Politiche Giovanili.

Con i progetti di Servizio Civile volontario l’istituzione Biblioteche offre alle e ai giovani opportunità di crescita e di formazione culturale e professionale.

L’ impegno dei giovani oltre a consentire la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, storico, monumentale, archeologico ed ambientale, e la promozione della solidarietà e la tutela dei diritti sociali, contribuisce in forma attiva allo sviluppo delle Biblioteche sul territorio.

I progetti dell’Istituzione Biblioteche di Roma si svolgono in diverse biblioteche e nella sede centrale per lo sviluppo delle attività su tutto il territorio cittadino. Attualmente i giovani in servizio sono 53 dislocati nelle biblioteche sotto riportate, hanno preso servizio il 10 gennaio 2018 e termineranno il 9 gennaio 2019.

Progetti per ridurre il digital divide

BIBLIO IN-FORMA

Il progetto intende dare  elementi informatici di base ai cittadini che hanno difficoltà a utilizzare i servizi on line e la rete web. Si tratta di persone con bassa scolarizzazione, immigrati, persone anziane, disabili e tutti coloro che non hanno consuetudine con i mezzi informatici e che non afferiscono autonomamente alla biblioteca da “cercare” sul territorio e a cui proporre i servizi.
L’apporto di 4 Volontari di Servizio Civile, formati dall’Assessorato Roma Semplice, dal servizio informatico e dai servizi di comunicazione dell’Istituzione Biblioteche di Roma, consente a questi cittadini di accedere al Punto Roma Facile per ricevere la formazione necessaria a diventare autonomi nell’utilizzo dei servizi informatici. Il progetto si svolge presso la Biblioteca Marconi.

Progetti per bambini e adolescenti

FANTASIA 

La produzione editoriale per l’infanzia e le tecniche  di lettura ai bambini 0-6 anni, in un ambiente idoneo, familiare e accogliente, vengono presentate nello svolgimento del progetto nella Biblioteca Nicolini. In particolare, le proposte di lettura per bambini con disabilità cognitive come quelli con sindrome dello spettro autistico, con  laboratori e reference specifico per lo scaffale autismo/dislessia, si sono rivelate uno strumento molto efficace come percorso di sostegno cognitivo.

NON SOLO COMPITI

Le materie scolastiche affrontate in forma di gioco e di attività di gruppo: sostegno scolastico e socializzazione sono le caratteristiche principali di questo progetto. E attraverso i bambini si avvicinano alla lettura anche tanti genitori nella Biblioteca Cornelia.

LA BIBLIOTECA CHE CLASSE

Basandosi su una collaborazione molto costruttiva con le scuole del Municipio, gruppi-classe vengono invitati in biblioteca, secondo un calendario prestabilito, per conoscere le novità editoriali dedicate ai bambini e agli adolescenti che vengono coinvolti in percorsi di lettura su diverse tematiche relative all’età, ai suoi nodi problematici e alle tappe della crescita.

LA BIBLIOTECA VA A SCUOLA – I BIBLIOPOINT

Le biblioteche scolastiche posseggono un buon patrimonio librario che, una volta sistematizzato, diventa una risorsa per gli studenti e gli insegnati della scuola, e per il territorio circostante. Questo è il compito dei bibliopoint che in circa 30 scuole romane hanno organizzato le raccolte bibliografiche e le hanno messe in circolazione aprendo al pubblico gli spazi di biblioteca delle scuole: un patrimonio documentario disseminato sul territorio e immediatamente utilizzabile che crea nuovi lettori.

UN NIDO DI LIBRI

Letture per bambini da 0 a 4 anni per creare fin da piccolissimi un buon rapporto con il libro e la lettura: il libro come oggetto da guardare e con cui giocare, accompagnato e  mediato dalla voce di chi legge una storia; la presenza dei genitori è un elemento affettivo essenziale per rendere questi momenti un’esperienza piacevole e duratura. Le attività si svolgono in gruppi, alcuni più piccoli, con momenti di lettura brevi, letture ‘sottovoce’,  per fare di questi eventi un’occasione di sviluppo affettivo e cognitivo.

Le letture vengono proposte nella biblioteca Valle Aurelia, in uno spazio adeguato ad accogliere genitori e bambini, e negli asili nido in collaborazione con gli educatori.

Progetti per l’innovazione in biblioteca

GIOVANI E INNOVAZIONE

In 10 biblioteche dell’Istituzione operano 18 volontari che sono chiamati a portare idee innovative e a realizzarle per rendere le biblioteche sempre più funzionali e vicine e alle esigenze dei cittadini;  si affiancano agli addetti di biblioteca per trovare nuovi mezzi e nuove tecniche di comunicazione e di servizi al pubblico, per migliorare le informazioni e la visibilità della biblioteca, per monitorare le domande culturali degli utenti e fare proposte per raggiungere nuovi  potenziali lettori.

Le biblioteche in cui si svolge il progetto sono Vaccheria Nardi, Gianni Rodari, Raffaello, Cornelia, Casa del Parco, Galline Bianche, Tullio De Mauro, Nelson Mandela, Valle Aurelia, Giordano Bruno.

Progetti per la promozione della lettura

LEGGERE IN CIRCOLO

Sono attivi all’interno delle Biblioteche di Roma  29 circoli di lettura, gruppi spontanei di lettori, di cui due nelle sezioni carcerarie, 14 negli Istituti scolastici all’interno dei Bibliopoint, 2 Circoli presso le Università di Tor Vergata e Roma Tre. I circoli hanno dato vita al Premio Letterario Biblioteche di Roma che ogni anno, sulla base dei libri votati dai circoli, assegna il premio a un autore in un evento ad esso dedicato. 

OLTRE IL LIBRO

La diffusione della cultura passa attraverso mezzi e forme diverse dal libro, che in molti casi possono poi stimolare e aiutare a tornare al libro e alla lettura. La Mediateca e le sezioni audiovisive sono già utilizzati da un buon numero di utenti che si intende ampliare: il progetto darà occasioni a più persone per apprezzare e coltivare interessi culturali a partire dai diversi linguaggi come quello cinematografico ed altri. QUESTO PROGETTO NON VERRÀ RIPRESENTATO.

A novembre 2017 sono stati inviati 9 progetti per il 2019 in cui impiegare 84 volontari e siamo in attesa di approvazione da parte dell’Ufficio di Servizio Civile Nazionale.

Ti potrebbe interessare anche
Contenuti correlati
Torna all'inizio del cotenuto