Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà

Descrizione del servizio

Con la Legge 23 dicembre 1998, n. 448 contenente “Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo” (G.U. n. 302 del 29 dicembre 1998, s.o. 210/L), all’art. 31 è stata offerta, ai Comuni, la possibilità di cedere in proprietà le aree comprese nei Piani di E.E.P già concesse in diritto di superficie ex art. 35 della legge 865/71 e la possibilità di sostituire le convenzioni stipulate per la cessione della proprietà con i vincoli condizionanti il libero godimento degli immobili stessi, ai sensi dell’art. 35, Legge 865/71, con una nuova convenzione, di cui all’articolo 8, L. 10/77.

L'importo da corrispondere per l'acquisto dell'area viene calcolato in base ai valori di stima stabiliti in successive Delibere di Assemblea Capitolina, cui viene sottratto quanto già corrisposto, alla stipula della convenzione di assegnazione delle aree, per l'acquisizione del "diritto di superficie", rivalutato secondo gli indici ISTAT.


Roma Capitale ha affidato a Risorse per Roma, società interamente partecipata dall'Amministrazione Capitolina, la gestione delle istanze dei cittadini che vogliono aderire alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, per i seguenti 14 piani di zona:
 

         • Acilia (PdZ 10V)
         • Casal Boccone (PdZ C14) 
         • Casale del Castellaccio (PdZ D4) 
         • Casilino (PdZ 23) 
         • Dragoncello (PdZ 11V) 
         • Laurentino (PdZ 38)
         • Palocco (PdZ 53) 
         • Serpentara II (PdZ 5) 
         • Spinaceto (PdZ 46) 
         • Tor De Cenci (PdZ 47 48) 
         • Torraccia (PdZ C1)
         • Torresina (PdZ B32)
         • Torrevecchia II (PdZ 80) 
         • Val Melaina (PdZ 6)

 

--
Data ultimo aggiornamento: 15 aprile 2016

Ti potrebbe interessare anche
Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto