Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Assessora al Patrimonio e alle Politiche abitative

 

 

Obiettivi e linee programmatiche

 

Roma Capitale possiede un patrimonio immobiliare che costituisce una risorsa fondamentale per le comunità locali rappresentate, un patrimonio che appartiene a tutti i cittadini e che deve rispondere esclusivamente al bene comune.

La gestione degli immobili capitolini deve essere vista in un’ottica strategica di sistema che risponda alle esigenze dei cittadini e che valorizzi le risorse pubbliche a sostegno dello sviluppo economico e sociale della città.

Creare le condizioni per portare avanti l’attività di ricognizione del patrimonio immobiliare è il presupposto da cui partire per restituire all’Amministrazione informazioni certe e costanti sullo stato dei beni. In questo senso l’implementazione dei sistemi informatici e il servizio di gestione delle utenze del patrimonio capitolino, da anni affidato a soggetti privati esterni e oggi internalizzato, rappresentano passaggi strategici fondamentali.

Gli immobili di Roma Capitale possono diventare strumenti fondamentali nell’attivazione di progettualità a servizio di una nuova visione di città anche attraverso l’attivazione di sinergie interdipartimentali, interistituzionali e con il terzo settore.

La valorizzazione del patrimonio ha carattere strategico, per questo non deve necessariamente coincidere con la dismissione degli immobili, come è accaduto nel passato. L’obiettivo è compiere un salto di qualità sull’intero settore, a partire dalla capacità di visione e di controllo fino alla progettualità in favore della città.

 

L’emergenza abitativa coinvolge un numero sempre crescente di persone: giovani coppie, famiglie in ristrettezze economiche, anziani con entrate insufficienti. È necessario rimettere in moto il meccanismo delle assegnazioni delle case popolari per rispondere alle esigenze abitative delle famiglie che non possono permettersi un affitto a canone di mercato. 

Per questo è importante il censimento delle case di Edilizia Residenziale Pubblica, grazie al quale l’Amministrazione individua i nuclei con redditi alti, con immobili di proprietà o residenze altrove; occupazioni abusive che indeboliscono la rete infrastrutturale a disposizione delle politiche abitative.

Dotare Roma Capitale di competenze di attuazione e controllo degli strumenti legati alle politiche dell’abitare, anche con la collaborazione di soggetti privati, è fondamentale per dar vita a molteplici risposte anche in termini di misure di prevenzione dell’emergenza abitativa come, ad esempio, l’Housing Sociale. 

 

In un’ottica di potenziamento della disponibilità immobiliare per l’Edilizia Residenziale Pubblica si lavora, da una parte, per il recupero di immobili di proprietà capitolina inutilizzati o sottoutilizzati, e dall’altra per l’acquisto di immobili esistenti nell’ottica di aiutare un numero crescente di famiglie in reale difficoltà.

 
Torna all'inizio del cotenuto