Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Sgomberata casa popolare occupata abusivamente a Tor Bella Monaca

Tematica: Edilizia residenziale pubblica (E.R.P.) - La città e le regole

7 dicembre 2018

 

Il GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) della Polizia Locale di Roma Capitale ha portato a termine ieri su delega della Procura di Roma l’operazione per riacquisire un alloggio popolare di proprietà capitolina in via Amico Aspertini, occupato abusivamente. L’occupante è risultato essere un uomo di 27 anni, appartenente a una nota famiglia sinti. L’immobile è stato sgomberato e tutti i mobili, le suppellettili e gli oggetti trovati all’interno sono stati trasferiti in un magazzino, a disposizione del proprietario che non era presente al momento delle operazioni.

 

Il Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale ha nel contempo consegnato l’alloggio sulla base della graduatoria dell’edilizia residenziale pubblica. La famiglia legittima assegnataria (madre, padre e due figli minori) ha già preso possesso della casa.

 

“L’operazione rappresenta l’ennesima vittoria per i cittadini onesti”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Difendiamo i diritti delle famiglie che attendono in graduatoria la casa popolare, mettendo fine a soprusi e alla mala gestione di decenni. Ringrazio le donne e gli uomini della Polizia Locale, insieme al personale del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative di Roma Capitale, per l’indispensabile lavoro che portano avanti con impegno e determinazione per la nostra città”.

 

“Per cambiare Roma serve un’azione costante e mirata là dove finora si sono conservati indisturbati soprusi, illegalità e ingiustizie”, dichiara l’assessora Rosalba Castiglione (Patrimonio e Politiche Abitative). “Le case popolari del Comune rappresentano un bene prezioso per la nostra comunità. Dopo decenni di inerzia, lo stiamo riportando finalmente alla luce e quindi al pieno servizio delle famiglie in difficoltà che purtroppo attendono anche da anni in graduatoria. Tengo a ringraziare gli agenti della Polizia Locale e i dipendenti del Dipartimento Patrimonio e Politiche Abitative, che stanno portando avanti un fondamentale impegno con solerzia e senso di responsabilità”.

 

RED

Torna all'inizio del cotenuto