Segnala

Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Linee guida relative allo svolgimento dei servizi di sharing di veicoli sul territorio Capitolino e requisiti per l’esercizio del servizio

Gli operatori del settore, in possesso dei requisiti minimi, possono avviare sul territorio di Roma servizi di mobilità condivisa con auto, scooter, veicoli elettrici, ecc., presentando agli uffici preposti una segnalazione di inizio attività. 
Di seguito le Deliberazioni di Giunta Capitolina contenenti le indicazioni necessarie all'avvio dell'attività.

 

  • Nella seduta del 9 settembre 2016 la Giunta Capitolina ha approvato la Deliberazione n. 34 avente ad oggetto: "Integrazione della Deliberazione di giunta Capitolina m. 239/2015 e ss.mm.ii. Mobilità sostenibile nelle aree urbane – Linee guida relative allo svolgimento dei servizi di "sharing" di veicoli sul territorio Capitolino e requisiti per l’esercizio del servizio". L’allegato sub "A" al suddetto provvedimento raccoglie le modifiche e le integrazioni nel tempo intervenute alle linee guida relative allo svolgimento dei servizi di "sharing" coordinandole in un unico testo.

     
  • Nella seduta del 18 marzo 2016 la Giunta Capitolina ha approvato la Deliberazione n. 32 avente ad oggetto: “Modifica alla deliberazione di Giunta Capitolina n.239 del 22 luglio 2015 'Mobilità sostenibile nelle aree urbane – Linee guida relative allo svolgimento dei servizi di “sharing” di veicoli sul territorio Capitolino e requisiti per l’esercizio del servizio'”

 

  • Nella seduta del 22 luglio 2015 la Giunta Capitolina ha approvato la Deliberazione n. 239 avente ad oggetto: “Mobilità sostenibile nelle aree urbane – Linee guida relative allo svolgimento dei servizi di “sharing” di veicoli sul territorio Capitolino e requisiti per l’esercizio del servizio”.
    Le linee guida forniscono ad ogni operatore in possesso dei requisiti minimi, le indicazioni necessarie per mettere in campo servizi di mobilità condivisa con auto, scooter, veicoli elettrici, ecc., presentando agli uffici preposti una segnalazione di inizio attività.
    Alcune limitazioni possono e potranno essere previste, con specifico provvedimento di Giunta, per determinate zone territoriali, in conformità agli indirizzi previsti nel nuovo Piano Generale del Traffico Urbano, tenendo conto anche delle specifiche caratteristiche emissive dei veicoli con i quali verrà esercitato il servizio.
    È anche previsto uno specifico riferimento al regolamento degli impianti energetici del Comune di Roma approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 26/2008, al fine di indicare all’operatore che decida di svolgere un servizio di sharing con veicoli elettrici, anche la procedura per la costruzione e l’installazione degli impianti per la ricarica dei veicoli.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche
Torna all'inizio del cotenuto