Casa Digitale del Cittadino
Regione Lazio
Translate

Use Google to translate the web site.
We take no responsibility for the accuracy of the translation.

Eventi di partecipazione e Progetti Partecipati

Torna alla lista Progetti

City Data Platform

 

Lo sviluppo di una Data Platform rappresenta un servizio chiave per sostenere la crescita degli ecosistemi digitali che contribuiscono alla realizzazione di una Smart City e di tutti i connessi servizi digitali. Questo strumento è un elemento primario della strategia di sviluppo delle politiche digitali indicate nelle linee guida del Piano Smart City della Città.

 

Tematica: Innovazione e Smart City Stato: Concluso

 

 

Durata del progetto: Dicembre 2019 – Dicembre 2022

 

Responsabile:

Direttore del Dipartimento Trasformazione Digitale

 

Descrizione del progetto

La City Data Platform è un insieme di strumenti, policies e standard che facilitano lo sviluppo di nuovi livelli applicativi nella città sia da parte di soggetti pubblici che privati. Nel progetto si intendono sperimentare anche servizi e modelli di cooperazione con istituzioni e privati in alcuni ambiti applicativi (turismo, mobilità e finanza).

Il sistema si attua nel solco della Data Economy, con l’obiettivo di:

  • assicurare la gestione di dati strutturati e non strutturati provenienti da fonti dati eterogene di applicativi esistenti (e.g. Database, Documenti, video, audio, etc.);
  • rendere disponibili, tramite un unico punto di accesso i dati statici e i dati in tempo reale di Roma Capitale nonché quelli di Enti (in house, partecipate) che gestiscono informazioni fondamentali per la gestione del territorio Urbano;
  • razionalizzare le banche dati, evitando duplicazioni e ridondanze;
  • facilitare operazioni di Analisi tra dati cross-dominio, eventualmente anche tramite l’applicazione di algoritmi di Intelligenza Artificiale;
  • offrire un ecosistema aperto per l’adesione e la contribuzione di soggetti terzi alla Data Platform e per la fruizione dei dati da Soggetti terzi, anche tramite la creazione di un market-place;
  • definire le Policy e regole di utilizzo dei dati e dei servizi;
  • facilitare la realizzazione e la cooperazione di applicativi e servizi verticali diversificati, ma sempre nell’ambito del dominio di Roma Capitale, a beneficio del Cittadino e più in generale del City User, che avrà a disposizione un unico punto di accesso per la loro fruizione.

Esemplificativamente, tra i servizi a disposizione nella piattaforma potrà esservi anche un sistema di premialità per i cittadini, tale da sostenere coloro che diano evidenza di comportamenti che contribuiscono agli obiettivi di sostenibilità ambientale della agenda 2030.
Per realizzare un servizio completo, dovrebbe essere possibile avere la disponibilità di dati di dominio diretto del DTD, ma anche dati di mobilità, così come quelli in gestione delle Partecipate.
La Data Platform potrà consentire una centralizzazione del punto di accesso alle informazioni e, tramite un unico sistema IAM, permetterà di gestire l’applicazione in maniera univoca.
Il progetto comprende anche un Open Living Lab, individuato nel distretto Eur di Roma, nel quale si vorranno sperimentare i servizi smart offerti alla popolazione negli ambiti sopra citati (Mobilità, Turismo e Finanza) che attingeranno e riverseranno i dati nella City Data Platform.

Anagrafica Progetto

Logo pon metro negativo

Asse 1 - Agenda digitale metropolitana
Azione 1.1.1 - Adozione di tecnologie per migliorare i servizi urbani della smart city

Codice progetto RM1.1.1.j
CUP --
Area intervento Roma Capitale e Comuni della Città Metropolitana
Beneficiario / Attuatore Roma Capitale / Dipartimento Trasformazione Digitale
Costo totale € 1.613.174,13

 

Barra loghi PON Metro

 


Data di aggiornamento 27/05/2020

Fonti di finanziamento

Il costo totale del progetto € 1.613.174,13 è finanziato da:

Risorse PON Metro pari a € 333.847,04
Risorse di Roma Capitale pari a € 1.279.327,09 

Barra loghi PON Metro

 


Data di aggiornamento 27/05/2020

Ti potrebbe interessare anche
Link esterni
Torna all'inizio del cotenuto